Alto due metri, terrorizzava le donne nel parcheggio dell’Ospedale di Faenza: arrestato dallla Compagnia dei Carabinieri di Faenza diretta dal Comandante Cristiano Marella

11 Novembre

I cittadini faentini avevano segnalato più volte il disagio provato nei pressi dell’Ospedale a causa della presenza dei parcheggiatori abusivi. E da tempo la situazione è stata monitorata dalle Forze dell’Ordine.

Negli ultimi tempi, però, un soggetto in particolare ha dato diversi problemi: un uomo di 41 anni, altro quasi due metri, di corporatura atletica, si avvicinava a donne con bambini pretendendo soldi con fare aggressivo. Il 41enne, segnalato come clandestino in Italia e senza fissa dimora, è stato arrestato nei giorni scorsi e incarcerato a Ravenna, dopo una minuziosa indagine della Compagnia dei Carabinieri di Faenza, guidata dal Comandante Marella.

L’accusa è di estorsione e molestie, con l’aggravante di avere messo in atto questi comportamenti illeciti in presenza di minori.

Clicca qui per leggere l’articolo per intero

 

ASSOCIAZIONE NAZIONALE CARABINIERI – SEZIONE DI FAENZA

         Benvenuto sulla pagina ufficiale dell’associazione no profit ANC – sezione di Faenza!

In questo sito potrai: 

– conoscere meglio l’associazione, i suoi membri e la sua storia;

     – ottenere informazioni su come diventare volontario ANC;

– essere al corrente dell’attività di ANC sul territorio faentino;

   – mantenerti sempre aggiornato sugli avvenimenti che coinvolgono l’associazione.

UNISCITI AL VOLONTARIATO DELL’ASSOCIAZIONE NAZIONALE CARABINIERI “SEZIONE DI FAENZA”

Sei una risorsa fondamentale per l’Associazione Nazionale Carabinieri, grazie alla tua passione, la dedizione e l’impegno che metterai durante i tuoi servizi. Cosa offre il Volontariato dell’Associazione Nazionale Carabinieri ai giovani?

– appartenenza al gruppo
– “senso” e significati, valori e ideali
– realizzazione
– relazione, comunicazione
– autonomia, autostima
– partecipazione e gestione di riunioni
– imparare a discutere, negoziare, decidere
– risolvere problemi
– adattarsi, partecipare, proporre
– riconoscere e misurarsi con le diversità
– rapportarsi con le Istituzioni
– rispettare impegni, orari e ruoli

A tutti i giovani che sono interessati a far parte del Volontariato dell’Associazione Nazionale Carabinieri Sezione di Faenza, non esitate a contattarci al numero di Segreteria della Sezione:
328-6487905
Oppure direttamente presso la nostra Sede sita in Corso Garibaldi 2 (Palazzo Laderchi) Martedì-Giovedì-Sabato dalle 10 alle 12

100 anni Prima guerra mondiale

Centesimo Anniversario Prima Guerra Mondiale “DA CAPORETTO AL PIAVE”.

Anche l’ANC di Faenza era presente a questa bellissima mostra.

Articolo su facebook

Evento a Riolo: nuove targhe ai caduti

Come già annunciato in un precedente articolo, oggi 04 novembre 2017, alle ore 15:00 si è svolta a Riolo Terme l’inaugurazione delle nuove lapidi recanti i nomi dei Caduti, all’interno della cripta nella Chiesina dei Caduti di Riolo Terme in Viale delle Rimembranze 9.

Erano presenti all’evento tutte le maggiori autorità del territorio.

Messa per i caduti alla chiesa di San Bartolomeo

Stamane alle 11:00 è stata celebrata una Messa in ricordo ai caduti in guerra nel primo conflitto Mondiale (1915-1918) dal Vescovo della diocesi Faenza-Modigliana S. E. Mons. Mario Toso.

Erano presenti il Sindaco, tutte le forze dell’ordine, le maggiori associazioni di volontariato, tra cui anche noi di ANC – sezione di Faenza.

Appello dei CC a denunciare sempre i furti

01/11/17

Trovato deposito di biciclette rubate: nei guai un 63enne faentino gia noto  forze dell’ordine che è stato denunciato per ricettazione.

Lo scorso week-end, a seguito di una denuncia per furto di bicicletta da parte di un faentino, ha avuto inizio l’indagine dei Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile che ha portato il rinvenimento di un deposito di biciclette rubate nello scantinato di un anziano faentino.

Visto l’accaduto, i Carabinieri si appellano alla cittadinanza: qualora si sia vittime di un furto di bicicletta, bisogna recarsi dalla stazione Carabinieri con la copia della denuncia oppure, se non denunciata, direttamente presso il deposito comunale di Via della valle a Faenza per effettuare il riconoscimento.

Per maggiori dettagli riguardo l’accaduto e l’appello, trovate l’articolo completo qui