24° GRAN FONDO E MEDIO FONDO “DAVIDE CASSANI” – L’ANC risponde all’appello

La società organizzatrice, con il patrocinio del Comune di Faenza, ha indetto ed organizzato una GRAN FONDO E MEDIO FONDO ciclistica denominata “24^ DAVIDE CASSANI”, svoltasi a Faenza (RA) il giorno 18 marzo 2018 con partenza dalla Piazza del Popolo e Piazza della Libertà’ con percorsi diversi di Km 86 (Medio Fondo) e Km 130 (Gran Fondo) alle 9:30.Noi, come Associazione Nazionale Carabinieri – sezione di Faenza, abbiamo dato il nostro contributo alla gara con la nostra presenza, per garantirne la buona riuscita.

Per altri dettagli sull’evento, potete consultare questa pagina dedicata.

Evento organizzato dall’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia

In data 9 marzo 2018 presso la Sala Circolo Parrocchia Corleto di Faenza, tutto accompagnato da un’ottima cena,si è svolta la conferenza ,nell’ambito delle iniziative 2018 dell’UNUCI Sezione di Faenza,tenuta dal Col. C.C. Forestale Andreatta Dr. Gianpiero con tema “La presenza del Lupo nell’Appennino Romagnolo”.            L’ANC-sezione di Faenza era ospite all’evento.

 

 

IL GENERALE DI DIVISIONE FISCHIONE IN VISITA AI CARABINIERI DI FAENZA

23 febbraio 2018

Il comandante della legione Carabinieri “Emilia Romagna“, il generale di divisione Adolfo Fischione, giovedì mattina ha fatto visita alla caserma “Ulderico Barengo”, sede della compagnia manfreda. L’alto ufficiale è stato accolto dal comandante provinciale dei Carabinieri, colonnello Roberto De Cinti e dal comandante della compagnia manfreda capitano Cristiano Marella, insieme a una cinquantina di militari, fra cui i comandanti delle dieci stazioni dell’arma distribuite nel territorio faentino e una rappresentanza di carabinieri forestali in servizio a Brisighella e Casola Valsenio.

Il generale Fischione, durante il suo discorso, ha richiamato i valori etici sui quali si fonda la figura del Carabiniere, a cominciare dalla consapevolezza dei propri doveri e le enormi responsabilità che comporta vestire la “divisa” dell’arma, fra cui quella di essere sempre all’altezza delle aspettative di sicurezza della gente, garantendo in servizio e fuori servizio impegno, esemplarità e professionalità. Inoltre, il generale ha espresso al capitano Marella soddisfazione per l’elevata motivazione in servizio dimostrata dai Carabinieri di Faenza e per i risultati conseguiti nelle attività di contrasto alla criminalità, invitando tutti i comandanti di stazione a proseguire incessantamente l’obiettivo di rendere sempre più incisivo il controllo del territorio, concentrando gli sforzi sul contrasto ai reati predatori che suscitano maggiore allarme sociale. Presente all’incontro anche una rappresentanza dell’Associazione nazionale carabinieri di Faenza, accompagnata dal presidente Giancarlo Tatta che ha ricevuto i ringraziamenti del generale per l’impegno dei Carabinieri in congedo nelle varie attività di volontariato, fra cui il presidio dei parchi pubblici e dei parcheggi ospedalieri, spesso in supporto all’arma in servizio.

Alto due metri, terrorizzava le donne nel parcheggio dell’Ospedale di Faenza: arrestato dallla Compagnia dei Carabinieri di Faenza diretta dal Comandante Cristiano Marella

11 Novembre

I cittadini faentini avevano segnalato più volte il disagio provato nei pressi dell’Ospedale a causa della presenza dei parcheggiatori abusivi. E da tempo la situazione è stata monitorata dalle Forze dell’Ordine.

Negli ultimi tempi, però, un soggetto in particolare ha dato diversi problemi: un uomo di 41 anni, altro quasi due metri, di corporatura atletica, si avvicinava a donne con bambini pretendendo soldi con fare aggressivo. Il 41enne, segnalato come clandestino in Italia e senza fissa dimora, è stato arrestato nei giorni scorsi e incarcerato a Ravenna, dopo una minuziosa indagine della Compagnia dei Carabinieri di Faenza, guidata dal Comandante Marella.

L’accusa è di estorsione e molestie, con l’aggravante di avere messo in atto questi comportamenti illeciti in presenza di minori.

Clicca qui per leggere l’articolo per intero

 

ASSOCIAZIONE NAZIONALE CARABINIERI – SEZIONE DI FAENZA

         Benvenuto sulla pagina ufficiale dell’associazione no profit ANC – sezione di Faenza!

In questo sito potrai: 

– conoscere meglio l’associazione, i suoi membri e la sua storia;

     – ottenere informazioni su come diventare volontario ANC;

– essere al corrente dell’attività di ANC sul territorio faentino;

   – mantenerti sempre aggiornato sugli avvenimenti che coinvolgono l’associazione.

UNISCITI AL VOLONTARIATO DELL’ASSOCIAZIONE NAZIONALE CARABINIERI “SEZIONE DI FAENZA”

Sei una risorsa fondamentale per l’Associazione Nazionale Carabinieri, grazie alla tua passione, la dedizione e l’impegno che metterai durante i tuoi servizi. Cosa offre il Volontariato dell’Associazione Nazionale Carabinieri ai giovani?

– appartenenza al gruppo
– “senso” e significati, valori e ideali
– realizzazione
– relazione, comunicazione
– autonomia, autostima
– partecipazione e gestione di riunioni
– imparare a discutere, negoziare, decidere
– risolvere problemi
– adattarsi, partecipare, proporre
– riconoscere e misurarsi con le diversità
– rapportarsi con le Istituzioni
– rispettare impegni, orari e ruoli

A tutti i giovani che sono interessati a far parte del Volontariato dell’Associazione Nazionale Carabinieri Sezione di Faenza, non esitate a contattarci al numero di Segreteria della Sezione:
328-6487905
Oppure direttamente presso la nostra Sede sita in Corso Garibaldi 2 (Palazzo Laderchi) Martedì-Giovedì-Sabato dalle 10 alle 12

100 anni Prima guerra mondiale

Centesimo Anniversario Prima Guerra Mondiale “DA CAPORETTO AL PIAVE”.

Anche l’ANC di Faenza era presente a questa bellissima mostra.

Articolo su facebook

Evento a Riolo: nuove targhe ai caduti

Come già annunciato in un precedente articolo, oggi 04 novembre 2017, alle ore 15:00 si è svolta a Riolo Terme l’inaugurazione delle nuove lapidi recanti i nomi dei Caduti, all’interno della cripta nella Chiesina dei Caduti di Riolo Terme in Viale delle Rimembranze 9.

Erano presenti all’evento tutte le maggiori autorità del territorio.